Luca Bonaffini

Official site


News

“ Sarà ancora una volta la mia città d’origine a ospitare il mio debutto di scrittore”. Luca Bonaffini, cantautore e regista teatrale, si sente un eterno esordiente. “40 anni fa ero iscritto alle magistrali e iniziavo a prendere confidenza con la chitarra. I compagni di scuola, gli scout della parrocchia e gli amici della sede della Sinistra Giovanile, mi diedero degli stimoli eccezionali per uscire dal complicato tunnel dell’adolescenza. Posso dire che fu proprio la musica, quella delle chitarre strampalate e accese degli anni’70, a salvarmi la vita”. Sarà infatti il Liceo Isabella d’Este (un tempo Istituto Magistrale) la cornice insolita scelta da Luca che, scherzando, si definisce un somaro diventato un cammello. Sabato 28 ottobre, in occasione del suo cinquantacinquesimo compleanno, il musicista presenterà – accompagnato dall’instancabile editore Dario Bellini (Gilgamesh Edizioni) – la sua nuova fatica letteraria, intitolata “ETERNI SECONDI”. Una sorta di antologia, spiega una nota della casa editrice, che raduna il meglio di Bonaffini con il valore aggiunto di un romanzo inedito divertente, intenso, emozionante e profondo. Tre romanzi in uno, o un romanzo lungo a tre racconti, aventi come filo rosso il tempo. Tutte e tre le storie si svolgono nell’arco di poche ore, tra Milano e l’Emilia Romagna. Non manca la musica, la storia contemporanea e l’umorismo grigio scuro dell’autore. “ C’è quasi tanto – spiega ironicamente Bonaffini – ma manca ancora molto…”.

Due dettagli interessanti: il primo è la ripubblicazione, non prevista, del racconto “la notte in cui spuntò la luna dal monte” uscito per Presentartsi nel 2013, con tiratura limitata; il secondo è la dedica sul frontespizio al professor Sergio Cordibella che, dal 1977 al 1981, fu suo insegnante di storia e lettere proprio alle magistrali. E’ da lì, che Luca riparte. Dall’adolescenza smarrita lungo il viaggio verso la ricerca della maturità, per approdare a nuovi luoghi d’arte, poesia, musica e soprattutto vita. Dove l’eternità di un secondo ha più valore di un primo della classe o di un ultimo temporaneo. La gioia di un eterno secondo, ecco. Magari coi capelli d’argento…

L’Associazione Culturale Capriana, con il patrocinio del comune di Cavriana, organizza l’ottava edizione del premio intitolato ad Isabella d’Este, Marchesa di Mantova , colei che con la bella località collinare ebbe un rapporto privilegiato giacché abituale sosta estiva durante i suoi viaggi verso il Lago di Garda.

Grande mecenate, Isabella amava attorniarsi di personalità di altissima caratura contribuendo, con la sua opera e la sua lungimiranza, alla creazione di un momento storico di ineguagliabile magnificenza.

Il premio che ne porta il nome nasce con l’obiettivo di risvegliare e valorizzare  l’identità artistica e culturale del nostro territorio attraverso un confronto fra artisti e intellettuali di ogni provenienza.

Sabato 14 ottobre, dalle ore 19.30, nei suggestivi ambienti di Villa Mirra, verranno assegnate le

targhe speciali e il Premio Isabella d’Este (sculture in vetro realizzate dall’artista Cavrianese Raffaele Darra) ai protagonisti scelti dal Comitato Organizzatore del Premio. La serata sarà resa interessante e frizzante grazie agli interventi degli ospiti, chiamati a raccontare il loro percorso artistico e professionale, grazie agli spunti che arriveranno da Luca Bonaffini che, affiancato da Laura Tempesta (imprenditrice e autrice di testi che nel 2010 contribuì all’ideazione del Premio) condurrà la serata.

Il galà inizierà alle 19.30 con un apericena in compagnia degli ospiti premiati e di chiunque vorrà unirsi a questa piacevole compagnia, proseguirà dalle 21,00 ca. con il cuore della serata e le premiazioni e si concluderà con un brindisi ed un assaggio di dolci, allestito nelle sale adiacenti allo splendido salone che ospita l’evento.

Ingresso gratuito. La regia della serata sarà curata da Luca Bonaffini.

Ospiti della Serata:

Premio Isabelle d'Este 2017, Antichissima Fiera delle Grazie, in occasione dei 45 anni della mostra internazionale dei Madonnari.                                                                                                  
per aver saputo coniugare la tradizione locale popolare, storica, religiosa e culturale con l'espressione fantastica e figurativa dell'arte di strada.                                                                
Interverrà la Maestra Madonnara Mariangela Cappa.

Targa  Teatro e Recitazione: Federica Restani, Attrice e regista teatrale, interpretazione di Isabella d'Este nel recente Docufilm di Rai 5.

Per aver saputo fondere la didattica con l'arte del palcoscenico e dello spettacolo

Targa Filantropia e Coraggio: Federica Balestrieri, ex giornalista Rai e presidente dell’associazione RISCATTI.

Per l'impegno sociale e civile che ha contraddistinto il suo operato di giornalista-attivista nei confronti dell'umanità e delle categorie più svantaggiate

Targa Didattica dell'arte e critica: Paola Artoni, Critica e Storica d'Arte e Scrittrice, da sempre impegnata a promuovere e scoprire i Talenti emergenti dell'arte del nostro territorio.

Per l'aver saputo concertare ricerca, cultura, sensibilità, umiltà e intuizione, sostenendo le nuove realtà creative e talenti del territorio

Targa Musica per lo spirito: Trio Adelphai ( Debora, Letissia e Nadia Fracchiolla). Le corde dei loro Violini e Violoncello stanno conquistando le platee d'Europa.

Per l'opera di divulgazione dell'arte e del linguaggio musicale sul territorio locale e internazionale

Sabato 7 ottobre alle 17 in Piazza Unirii di Oradea (Romania), si terrà il FESTIVAL WORLD YOUTH HOPE, un grande evento realizzato in collaborazione con la Diocesi Greco Cattolica di Oradea. Ad animare la serata grandi artisti internazionali come Linda Valori, Francesco Sportelli, Andrea Piccirillo, Mauro Labellarte, Filomeno Lopes , Filomeno Lopes, Andreas Bu e  Ovidiu Lazar. Sarà presente anche Luca Bonaffini che, per ricordare l'amico e collega Pierangelo Bertoli in occasione del 15° anniversario della sua prematura scomparsa, canterà dal vivo "Chiama piano".

Lunedì 23 ottobre uscirà il nuovo libro di Bonaffini, edito da Gilgamesh edizioni. “Eterni secondi” è un romanzo a tre tempi, ingannevole e mutante, strutturato come un lungometraggio a episodi degli anni ’70 e avente come filo conduttore il tempo e le sue avversità numeriche. Secondi si nasce, non si diventa e lo si resta per l’eternità, con tutti i vantaggi che offre la posizione “non illuminata” del non essere mai tra i primi.  Cattivi romantici”, “L’internauta”, “La notte in cui spuntò la luna dal monte” – scritti tra il 2011 e il 2017 – sono tre facce dello stesso orologio. Tre racconti apparentemente lontani, ma in realtà accomunati da quel romanticismo maldestro tipico della scrittura bonaffiniana e dei suoi personaggi spesso teneri, fastidiosi e surreali, che ritraggono le fragilità, la tenerezza e il cinismo della società contemporanea. E per un mantovano doc, gastronomicamente parlando, i “primi” di solito fanno la differenza….
Per prenotazioni si può contattare: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Una tre giorni significativa e importante quella che il 20, 21, 22 luglio vedrà il cantautore mantovano impegnato in un workshop finalizzato a
formare “nuovi scrittori di canzoni”. La sede dell’intervento sarà quella della Hope Music School di Oradea in Romania e vedrà presenti alcune decine digiovani provenienti non solo dalla Romania ma anche dall'Ungheria e Moldavia.
L’esperienza nasce grazie ad una joint-venture tra la diocesi della città rumena e l’associazione Hope, fondata nel 1998 dal dottor Brusati, uno dei massimi esperti di comunicazione giovanile applicata al mondo cattolico.

All'interno della Hope Music School hanno insegnato (o attualmente insegnano) artisti del calibro di Gatto Panceri, Mariella Nava, Robi Facchinetti e Stefano d'Orazio dei Pooh, Antonella Ruggiero, Luca Barbarossa e tanti altri professionisti del settore.
Ad oggi Sono stati già fatti diversi workshop in alcune cittadine
della Romania, dove alcuni formatori Hope hanno ascoltato i giovani e condiviso con loro la propria esperienza di lavoro, per ottimizzare - e dove è possibile migliorare - la comunicazione in musica. Dopo un ulteriore incontro a settembre, tutti coloro che sono stati coinvolti in questi mesi si incontreranno ad ottobre per un grande evento nella piazza principale di Oradea, seguiti da alcuni formatori Hope, per un grande concerto tutti insieme.

Bonaffini, reduce dal tour “La protesta e l’amore”, si apre a questo percorso di formatore, come lui stesso scrive, “Perché oggi, a differenza del secondo dopoguerra, ci sono tantissimi autori di canzoni hanno delle bellissime idee, ma non sanno come scriverle o come portarle a termine. Il mio obbiettivo è trasmettere loro prima di tutto la necessità di comprendere la differenza sostanziale tra aspetto emozionale e motivazionale. Quindi, dopo un breve viaggio nella storia della “popular music” e del ruolo che ha svolto nellaseconda parte del novecento, cercare di guidare gli autori attraverso strumenti tecnici e di linguaggio verso la stesura definitiva e soddisfacente di una canzone"

Il cantautore annuncia che a settembre 2017 inizierà anche a Mantova presso la scuola dell’Arci Musica Insieme, in collaborazione col docente e polistrumentista Marco Moioli, un Nuovo Corso di Scrittura e Composizione di  Canzoni. “Le lezioni dureranno fino a giugno e il programma comprende punti che vanno dalla nascita di una canzone, quindi l’importanza del fattore identitario ma anche della definizione degli elementi costitutivi di un brano come la melodia, l’armonia e il testo, fino alle prove di scrittura e alla possibilità da parte degli allievi di realizzare brani inediti in studio di registrazione”.
Ogni classe avrà un numero massimo di quattro allievi e minimo di due, ma sarà possibile realizzare programmi personalizzati per singoli e band che vogliono dedicarsi alla creazione di inediti. Durante il corso dell’anno verranno organizzati seminari con cantautori e produttori riconosciuti a livello nazionale. Sul sito http://www.musicainsiememantova.it/scrittura-composizione-canzoni/ è possibile scaricare il curriculum degli insegnanti. Per info e iscrizioni: 348/4797358 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..