Luca Bonaffini

Official site


Nessuno è scomparso – 2007

Nessuno è scomparso – 2007 Nessuno è scomparso – 2007

Etichetta: GruppoTeorema

Distribuzione: Delta dischi

Anno: 2007

Produttore: Luciano Nicolini

Considerato il lavoro più completo e più complesso di Luca Bonaffini, perchè fonde l’esperienza multimediale (già concretizzata al tempo di “Scialle di pavone”), con l’incontro con il teatro canzone degli ultimi anni, “Nessuno è scomparso” è un album concept.

Ritorna ancora una volta il tema dell’apocalisse, tanto caro all’autore, questa volta in una proiezione spettrale di sette personaggi (mancati eroi, miti della corruzione e dell’avidità contemporanea) che si ritrovano a vagare per l’eternità, con il supplizio di una invisibilità assoluta senza potere mai scomparire del tutto. Insomma una sorta di versione del tutto personale dell’Inferno Dantesco, dove però fondamentalmente ritorna la figura di Ulisse, o meglio del signor Nessuno, che invece è scomparso, alla ricerca di una metamorfosi che deve ancora avvenire.

Le canzoni sono nove (una introduttiva e una conclusiva, che si aggiungono ai sette ritratti grotteschi dei sette “peccatori”), raccontate da otto commenti musicali, monostrumentali, eseguiti e ideati dal pianista- arrangiatore Emiliano Paterlini. Il sound, a metà strada tra il jazz europeo e il tango argentino, è costruito con il solo supporto al pianoforte di basso (giancarlo campilli) e batteria (massimo tuzza).

Il progetto si è arricchito dell’importante  contributo di intellettuali e artisti che hanno dedicato all’idea di Bonaffini le loro opere; tra di loro, il pittore Vittorio Bustaffa, che ha curato le immagini del cd e ha realizzato una mostra itinerante con ben 32 illustrazioni, la giornalista musicale Tiziana Pavone, che ha scritto e pubblicato per ENNEPILIBRI un’opera letteraria con lo stesso titolo, ispirata al cd e alla biografia artistica di Bonaffini e l’attore Simone Visentini che ha realizzato con lo stesso Bonaffini (in veste di produttore e regista) e la coreografa Manuela Binco, la versione teatrale dell’album . (Numerosi i contributi letterari tra i quali quelli del filosofo Luca Cremonesi, Sergio Secondiano Sacchi (Club Tenco) e della critica d’arte Francesca Brandes.

  1. Il taglio – 3:50
  2. Il collezionista – 3:26
  3. L’architango – 4:03
  4. L’acchiappamosche – 4:02
  5. Il biografo – 2:40
  6. Il pentito – 4:03
  7. Il conte – 4:02
  8. Lo strizzacervelli – 2:40
  9. La lettera – 3:02